venerdì, gennaio 27, 2006

Cosa mangiare per difendersi dallo smog

La dottoressa Noli: «Anche la frutta ha la capacità di aumentare le difese dell'organismo»

Pomodori, broccoli, uva rossa, ma anche spinaci, aglio, soia e carote. Oppure la classica spremuta. Gli alleati più preziosi per la lotta contro gli effetti dell'inquinamento si possono facilmente trovare in cucina.La conferma arriva da un'esperta del settore, la nutrizionista lariana Francesca Noli, consulente dell'ospedale Valduce. «Esattamente come avviene per i fumatori, l'attuale situazione atmosferica accelera i processi di formazione dei radicali liberi nell'organismo - spiega - Per cercare di contrastare questo fenomeno è utile avere un'alimentazione ricca di sostanze antiossidanti, capaci di formare una sorta di barriera naturale contro i radicali liberi».Vitamine e pigmenti vegetali sono i principali antiossidanti presenti nei cibi. «Possiamo citare come esempio i pomodori e gli spinaci - commenta la nutrizionista - ma anche i broccoli, l'uva rossa e l'aglio, oltre alla frutta e alla verdura. Per quanto riguarda le polveri, poi, bere molta acqua o bevande calde quali tè o tisane può ridurre l'effetto irritante che queste sostanze hanno sulle mucose delle vie respiratorie».

Fonte : Corrierecomo.it

Ricetta di carnevale - Chiacchiere di carnevale al forno


NOME: Chiacchiere di carnevale al forno

PIATTO: Dessert
INGREDIENTE PRINCIPALE: Uova
PERSONE: 4
CALORIE PER PERSONA: 702

INGREDIENTI:

500 G Farina
50 G Zucchero
Zucchero A Velo
3 Uova Intere
1/2 Bicchiere Grappa
Aroma Di Limone (o Vaniglia)
1 Bustina Lievito
1 Uovo Sbattuto Con Poco Latte
40 G Olio D'oliva (o 50 G Di Burro Fuso)

PREPARAZIONE:

Formare la fontana con la farina, disporvi gli ingredienti ed impastare come la pasta all'uovo. Stendere la pasta con la macchina allo spessore di 2 mm, formare le chiacchiere con la rotella o con gli stampini dei biscotti, pennellare con uovo e latte, cuocere in forno a 210 gradi per circa 10-12 minuti. Far raffreddare e cospargere con zucchero a velo.
Fonte: ricette-italia.com